Nell’estremità del nord Sardegna, affacciata sulle Bocche di Bonifacio tra imponenti scogliere di granito

Situata nell’estrema punta nord della Sardegna, Santa Teresa Gallura sorge su un promontorio, in un porto naturale conosciuto sin dall’epoca romana. Bianche spiagge, imponenti scogliere di granito modellate dal vento, Santa Teresa vanta un incredibile e variegato territorio.
Chiamata originariamente col nome di Longosardo, Santa Teresa Gallura rappresentò infatti sin dall’antichità un importante centro di traffici commerciali con la vicina Corsica e di estrazione di granito. Le cave di Capo Testa hanno fornito granito per il Duomo di Pisa e, si dice anche per il Pantheon di Roma.
Oggi Santa Teresa di Gallura possiede uno dei porti turistici più attrezzati del Nord Sardegna, con circa 700 posti barca in grado di accogliere barche di 30-35 metri.
Da Capo Testa alla mitica Valle della Luna, dalle cave romane al sito nuragico di Lu Brandali, e ancora innumerevoli attività sportive, diving, surf e vela, Santa Teresa Gallura vi sorprenderà ogni giorno.